• Si è concluso il 15° Capitolo generale ordinario della nostra Congregazione

    22 luglio 2017 - 00:53 -- Suore Scolastiche Francescane

    Alla Porziuncola, luogo che San Francesco amò “ più di tutti gli altri luoghi del mondo”, con una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Ministro provinciale della Provincia umbra P. fr. Claudio Durighetto si è concluso il 15° Capitolo generale ordinario della nostra Congregazione.

    In un clima di grande emozione, compartecipazione, canto e preghiera abbiamo ringraziato il Signore per il buon esito del Capitolo generale e per la grazia di averlo potuto concludere proprio alla Porziuncola, luogo dove san Francesco ha compreso la volontà di Dio e ha dato origini alla Fraternità francescana; luogo del primo Capitolo e del Perdono; luogo dove Francesco pianse l'Amore non amato e dove accolse cantando la sorella morte

    Da questo luogo, come ci ha suggerito il celebrante nella sua riflessione, dobbiamo attingere consapevolezza sempre maggiore  di essere eredi di questo grande patrimonio che S. Francesco ci ha lasciato e tradurlo nella testimonianza della nostra identità francescana custodendo e  ravvivando il carisma ricevuto.

    Al ritorno dalla Porziuncola,  radunate nella sala capitolare, abbiamo condiviso le proprie impressioni sul Capitolo, risultate tutte molto positive.

    In ultimo abbiamo ascoltato le parole della Superiora generale sr. Klara Simunovic che nel suo intervento conclusivo ha ringraziato prima di tutto il Signore “per il suo santo operare” e tutte le capitolare per  la fiducia accordata al Nuovo Governo che si accinge ad affrontare un futuro certamente non facile. Ha ringraziato poi tutti coloro che in vario modo e in forme diverse hanno contribuito alla buona riuscita del Capitolo. In seguito a brevi linee ha presentato il Documento finale, frutto delle riflessioni di tutte le capitolari sul tema guida del Capitolo stesso: “L’amore di Cristo ci spinge” invitandoci a vivere l’amore in parole ed in opere, perché, citando san Giovanni della Croce “Alla fine della vita saremo giudicati sull’amore”.