• L'associazione delle dame cattoliche

    Questa associazione è stata la prima istituzione di beneficenza, ideata e fondata nella diocesi di Lavantal dal vescovo Slomsek. Lo storico Dotò. Fr. Kovacic, nella sua opera su Slomsek, a pagina 277 scrive così:

    “Maribor, città in continua espansione urbana, Slomsek aveva notato molta gioventù abbandonata che vagabondava per le strade. Essendo un grande educatore e amante della gioventù, ebbe grande pietà verso quei bambini abbandonati. Decise di bussare ai teneri Cuori materni ed organizzare una protezione per questa gioventù. Un'occasione favorevole gli si presentò alla conclusione delle missioni tenutesi a Maribor. Una ,delegazione delle signore della città venne a ringraziarlo In quell'occasione affidò loro la cura di istituire una associazione di beneficenza, con il compito di curare la gioventù femminile povera. Le signore aderirono alla richiesta del vescovo ed il 7 aprile 1860 istituirono una associazione con denominazione: Associazione delle Dame cattoliche. Questa iniziò subito ad occuparsi della fanciulle povere; ciò fu fatto in una cerchia piuttosto limitata. Dopo la morte di Slomšek, questa Associazione contribuì, per motivi caritativi, a che si realizzasse l'arrivo delle Suore Scolastiche a Maribor".

    Nell'anno 1862 il vescovo Slomšek si recò a Roma in udienza dal Papa Pio IX. Tra le altre cose il santo Padre ali raccomandò la cura di istituti di educazione, secondo le sue possibilità. Nella sopra citata opera, il Dott. Kovacic, a pagina 282 a proposito di ciò scrive:

    “Alla vigilia della festa di San Vincenzo De Paoli, il vescovo Slomsek ha invitato le Dame dell'Associazione Cattolica, dando loro la benedizione inviata dal Papa; in quella occasione ha manifestato il desiderio del santo Padre sull'istituzione di un istituto educativo nella speranza che le signore l'avrebbero fatto. Così hanno iniziato il lavoro. Da ciò si è sviluppato l'Istituto delle Suore Scolastiche, diventato poi un albero rigoglioso; si potrebbe dire, piantato da Slomsek".

    La contessa Sofia Brandys fu presidente di questa prima Associazione di beneficenza a Maribor.