• Chiusura del Giubileo: un'esperienza indimenticabile

    10 settembre 2019 - 23:16 -- Suore Scolastiche Francescane

    La solenne liturgia eucaristica ha segnato il culmine dei festeggiamenti giubilari, sabato 7 settembre. In questo giorno di festa e di gioiosi incontri ci siamo radunate nella cattedrale a Maribor per dire al Signore un grazie dal profondo del nostro cuore.

    La celebrazione eucaristica è stata presieduta dal Cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti religiosi e Società di vita apostolica e concelebrata da tanti vescovi tra cui  l'arcivescovo metropolita di Maribor, mons. Alojzij Cvikl, l’arcivescovo metropolita di Lubiana e presidente della Conferenza episcopale slovena mons. Stanislav Zore, l’arcivescovo metropolita di Pesaro e presidente della Conferenza Episcopale delle Marche mons. Piero Coccia. Presenti anche molti sacerdoti, diaconi, laici e soprattutto noi suore, tante, e provenienti da diverse parti del mondo.  La Santa Messa ha avuto  inizio con processione introitale alla quale hanno partecipato la Superiora generale sr. Klara Šimunović, tutte le Superiore provinciali, la Superiora regionale, i sacerdoti e i nove vescovi.

    La Superiora generale, sr. Klara ha salutato i presenti, ha ringraziato il Sig. Cardinale per la sua squisita disponibilità a presiedere la celebrazione della chiusura del nostro Giubileo. Nel suo bellissimo discorso ha rilevato soprattutto la benevola e fedele presenza di Dio nella storia della nostra Congregazione.

    Durante l'omelia il Cardinale tra l'altro ha evidenziato come i Fondatori avevano la coscienza che l'opera da loro iniziata è voluta da Dio. Parlando della nostra Fondatrice M. Margarita Pucher ha sottolineato che lei è stata una donna semplice, una donna di fede, di compassione e dunque aveva un cuore di madre. Allora rivolgendosi a noi ci ha detto che se seguiamo il suo carisma saremo tante madri nel mondo di oggi.

    Le sorelle della RD del Congo hanno portato i doni per l'offertorio cantando e facendo i gesti come si usa nel loro Paese.

    Al termine della messa, l’arcivescovo mons. Stanislav Zore a nome della Conferenza episcopale slovena ha conferito alla Congregazione delle Suore Scolastiche Francescane di Cristo Re  nel 150 ° anniversario della fondazione, come segno di gratitudine e riconoscenza per i loro grandi meriti nelle attività educative, caritative, spirituali e culturali e per il fedele servizio alla Chiesa in Slovenia, la medaglia dei Santi  Cirillo e Metodio,  la più alta onorificenza della Chiesa in Slovenia.

    Dopo aver pregato secondo le intenzioni del Santo padre abbiamo ricevuto l'indulgenza plenaria concessa alla nostra Congregazione per l'Anno giubilare.

    La liturgia si è conclusa con il canto del Te Deum e la benedizione solenne del Cardinale e di tutti i vescovi. Poi la Superiora generale e le Superiore provinciali, con le lampade acese insieme ai vescovi e ai sacerdoti si sono recati in processione alla tomba del beato Slomšek, pregandolo di intercedere anche in futuro per la nostra Congregazione.

    Uscendo dalla chiesa ci hanno accolto con simpatia i parrocchiani offrendoci delle bevande e dei dolci tipici.

    Il pranzo per noi suore e per i nostri ospiti ha avuto luogo presso la grande sala dell'Istituto “Anton Martin Slomšek” nella periferia di Maribor. Durante il pranzo i cori delle varie Province ci hanno allietato con il loro bel canto.

    Desideriamo che questo Anno giubilare ci sia di stimolo anche in futuro a lodare e ringraziare il Signore e servirlo con umiltà e dedizione.

     Sr. Zorislava M.