• Buon cammino di Avvento nella vigilante attesa

    2 dicembre 2018 - 01:33 -- Suore Scolastiche Francescane

    Oggi, prima domenica di Avvento, la Chiesa inizia un nuovo ciclo dell'anno liturgico, un nuovo cammino di fede che, da una parte, fa memoria dell’evento di Gesù Cristo e, dall’altra, si apre al suo compimento finale. Il “già” e il “non ancora” da vivere nell’oggi, della liturgia e della storia.

    E’ il tempo dell’attesa vigilante. E’ l’attesa di Gesù che è Dio che viene a ricordarci che il segreto della nostra vita è “oltre” noi e che la vera felicità sta nella condivisione e nella comunione. "Non si può essere felici senza gli altri. Nel rapporto con gli altri scopriamo più chiaramente i nostri limiti, le nostre debolezze, ma abbiamo anche l'opportunità di perfezionarci nelle virtù e di crescere nella generosità" (Dalla lettera della Superiora geneerale per Avvento 2018).

    E’ il “tempo propizio per risvegliare in noi il desiderio della santità per “far risuonare ancora una volta la chiamata alla santità” … ad anelare alla santità glorificando Dio con la nostra vita, soprattutto attraverso la fedeltà ai piccoli gesti quotidiani di amore” (Dalla lettera della Superiora generale per Avvento 2018).

    L’attesa vigilante del Signore che viene, si fa preghiera incessante.  

    -Vieni Signore, non tardare.

    - Vieni a salvare gli uomini del nostro tempo.

    - Vieni riscattare l’opera delle tue mani.

    - Vieni a liberarci dal dominio di ogni forma della morte.

    - Vieni a comunicarci la tua vita.

    - Vieni a illuminare la nostra esistenza. Dacci la gioia del vivere, il gusto della preghiera, il sapore delle cose semplici, lo stupore della vera libertà, la tenerezza dell’amicizia. E soprattutto squarcia le tenebre del dubbio, con la luce della speranza. E’ la speranza nel cuore che ci fa vivere, agire, amare.

    Maria, Donna dell’attesa e Donna dell’Avvento, creatura “piena di grazia”, totalmente trasparente al disegno d’amore dell’Altissimo, ci aiuti a vivere i gesti quotidiani con uno spirito nuovo, con il sentimento di un’attesa profonda, che solo la venuta di Dio può colmare.

    Buon cammino d'Avvento.